Browsing "Eventi"

Persone speciali fanno cose speciali..

LVDC_post

Dicembre 2009: non ricordo bene la data in cui ho sentito per la prima volta parlare degli orrori di cui poi tutti siamo venuti a conoscienza.

All’epoca il mio Scricciolo aveva 5 anni e stava frequestando l’ultimo anno di asilo.
Nocciolina invece aveva appena 11 mesi e, mentre io ero in ufficio, veniva accudita amorevolmente da mia mamma.

Ho sentito la notizia la mattina, in macchina, mentre stavo andando al lavoro: una donna alla radio raccontava di un asilo di Pistoia, poi divenuto tristemente famoso, il “Cip e Ciop“, nel quale.. (faccio davvero fatica a scriverlo) dei bambini venivano sottoposti ad ogni genere di angheria e violenza da parte di due.. M(aestre)OSTRI.

Arrivata in ufficio ho iniziato a cercare informazioni, volevo sapere, ma non vedere.. e quando trovavo e leggevo, pensavo alle mie pupaz all’asilo/a casa e immaginavo a cosa avrei potuto fare a chi si fosse azzardato ad alzare un dito nei loro confronti..

Ho pensato che se fossi stata la mamma di una di quei bimbi mi sarei scagliata con una violenza inaudita su quelle M(aestre)OSTRI e avrei replicato con altrettanta violenza le cattiverie che quelle M(aestre)OSTRI avevano osato infliggere a dei BAMBINI..

Ma vi rendete conto? Come è possibile che esistano ESSERI a questo mondo che si accaniscono contro gli dei bambini indifesi, che ripongono negli adulti la loro fiducia e il loro affetto e si vedono ripagati con… arghhhh quello che provo è puro odio. E non riesco a trovare un briciolo di umanità i questo sentimento, che mi permetta, in qualche modo, di non sperare o aspicare tutte le cose peggiori a questi MOSTRI.

Poi sono “capitata” al  mammacheblog (ebbene si, sempre li.. 🙂 ).
Quel giorno, come già detto, ho conosciuto tantissime persone interessanti.

Tra queste una grandiosa Mamma Blogger con l’accento marcatamente toscano (adoro l’accento toscano.. ): Ilaria Maggi (@IlaeDintorni).

Sono bastate poche parole per capire che ero di fronte ad una persona davvero unica e speciale: Ilaria è “unadiquellemamme”, quelle nelle quali poche righe sopra cercavo di immedesimarmi.. Ma lei, a differenza della mia immaginazione, ha fatto ben più che spaccare la faccia ai mostri dell’asilo degli orrori.

Ilaria ha fondato l’associazione La via dei colori: ha fatto di questa tragedia la sua ragione di vita. L’associazione (cito letteralmente) “mira a fornire a chi lo richieda, informazioni riguardanti regolamenti, leggi, diritti e doveri delle strutture pubbliche e private quali ad esempio asili nido, materne e scuole in genere, ospedali, case di cura o altro”.

Vi rendete conto? Ilaria, la GRANDISSIMA ILARIA, ha dato vita ad un “punto di incontro” e di informazione per tutti coloro i quali, spaesati da una notizia che sconvolge la vita, non sanno a chi rivolgersi e da dove cominciare, estendendo il suo obiettivo a tutte le strutture pubbliche.

Cos’altro dire? Leggete leggete leggete.. e capirete con chi abbiamo a che fare! 🙂
Fate conoscere  La via dei colori, fate SPAM sulle bacheche, mettete il link all’associazione nei vostri Blog/profili Facebook/ siti e quant’altro perchè la conoscenza è POTERE e chi sa a chi rivolgersi in caso di bisogno è già sulla via della soluzione.

Forza Ilaria! 🙂

Aug 30, 2012 - Eventi    No Comments

un giorno speciale

torta

Oggi è il compleanno di mio fratello e ieri sera a casa di mamma c’è stata la SOLITA grande festa. Quest’anno compie 30 anni e benchè sia un traguardo molto importante (anche se lui ovviamente nega) non è l’età a rendere questo un compleanno speciale..

Abbiamo ben 7 anni di differenza, non ci siamo mai parlati molto, ci vediamo pochissimo e spesso quando ci si vede si discute di scelte, politica e cavolate varie.. e a volte si litiga..

Ma stamattina mi sono svegliata molto presto con un tarlo in testa: fino ad oggi abitava in fondo alla mia via, ma tra poco non sarà più così.

Tra qualche giorno parte, va a vivere a Gran Canaria, per lanciarsi nell’avventura più grande della sua vita. Un po’ lo ammiro (e forse un po’ lo invidio per questo coraggio) un po’ lo odio.

Già: perchè come gli dico scherzosamente non potrò più rimprovevarlo di fare immancabilmente tardi a tutti gli eventi di famiglia, di non farsi mai ne vedere ne sentire, di fare fatica a ricordare dove abito e dove abitano le mie figlie!

Dal 3 Settembre sarà a 3000 Km da me. E per quanto non lo vedo mai già so che in un modo o nell’altro mi mancherà.

Quindi, per questo specialissimo giorno: Buon Compleanno Fratellino!!! E in bocca al lupo per il tuo sogno.. <3

Un incontro .. di corsa!

twitter-pc

Quando l’ho vista per la prima volta al mammacheblog qualche mese fa, non avevo la minima idea del personaggio nel quale mi ero imbattuta!

Io ero e sono una “mamma blogger” alla prima esperienza e quello era il primo evento al quale avevo deciso di partecipare, spinta dalla mia sempre attivissima socia vulcanica Paola altrimenti detta “la balena pancia piena“.

Così, tra duecento e passa mamme, ma prima di tutto donne incredibili e piene di vita e idee, mi è capitato di incontratre lei: quattro parole scambiate nelle “pause” tra i vari interventi, due risate e, infine, l’immancabile “follow” su twitter (che proprio da quel giorno è diventata la mia droga primaria!).

Eccoci così a discutere e chiacchierare, a twittare del più e del meno, io leggo i suoi traguardi di corridore e lei, forse, le mie bagianate! 🙂
Ma un giorno, durante la mia permanenza in campeggio, vengo solleticata da un tweet con una foto alquanto “particolare” e mi lancio alla scoperta del suo blog.

Così scopro che “corri mamma corri” non è una scelta per descrivere la trafelata vita di una mamma-lavoratrice-blogger-fantasista, ma è un incitamento a se stessa con l’obiettivo di correre la mezza maratona! Quante cose si imparano leggendo: l’ho sempre detto!!! 🙂

Ma questa scoppiettante donna non è solo una “mamma che corre”, ma è una donna con una fantasia da far invidia ai fratelli Grimm, come dimostrano i piatti che prepara per far digerire alla figlia i sapori più odiati dai bambini!!! Con una passione per la pasta e le colazioni dei campioni e con ben 822 Follower su twitter!!!

Cos’altro dire? Un blog da seguire di corsa!!!! 🙂

Jul 25, 2012 - Che Musica!, Eventi    No Comments

Finalmente in saletta

Sono passati 3 mesi dall’incidente, ma come dice il detto “il tempo sistema le cose”, e finalmente sono tornato in saletta.

Non più tardi di un mese fà mio fratello (il bassista della band), mentre cercavamo un nome da dare alla band, mi disse che secondo lui sarei tornato a suonare con loro a Luglio.
Io in quel momento l’ho guardato con aria incredula, certo del fatto che non sarebbe accaduto vedendo gli scarsi risultati del mio recupero, invece è successo….

Ho assaporato la cosa un paio di settimane fà quando nel pomeriggio di un mercoledì ho preso la mia chitarra, per provare la posizione più comoda, mi sono caricato e con qulche difficoltà sono riuscito a suonare 3 accordi in sequenza…. Allora si può fare!!!!!!!!

Dopo 2 settimane di esercizi domenica sera mi sono presentato davanti all’amplificatore acceso e il resto della band pronta…. 1..2.. 3.. 4.. La musica inizia e io riesco a suonare con gli altri.

Inizio il pezzo con un suono pulito ma a metà devo avere un suono distorto quindiiiiii….. premo il pedale e il suono spacca…
Già il PEDALE… Tutta la storia del mio incidente è legata a quel pedale perchè il tutto è successo il giorno che ho comprato il pedale.

E così, con pedale nuovo (o quasi) la mia fidata chitarra elettrica Hand Made e tanta tanta tanta voglia di suonare, ho passato le mie prime 4 ore in saletta dopo quel maledetto 26 Aprile. Ed è solo Luglio!

Finalmente sono ritornato a suonare con la mia band, mi è mancata un sacco ma “il tempo sistema le cose

Jul 19, 2012 - Eventi, ViaggiAMO    No Comments

Due milanesi in Islanda

dueTroll

Eccociiiiiiii!!!
Siamo tornati da ormai una settimana, abbiamo “inviato” le bimbe al mare con i nonni e ora siamo pronti per diffondere le sensazioni che ci siamo portati a casa da quella terra meravigliosa che è l’Islanda. L’esperienza è stata breve (sig! SOLO dal 6 al 9 Luglio) ma molto molto intensa.

Perchè l’Islanda è prima di tutto una terra magica e spettacolare, sotto ogni punto di vista: Troll, Elfi, paesaggi lunari, geyser, vulcani, acque geotermali e posti incantatati, tutto condito di storie fantastiche e mistiche.

Abbiamo fatto 600 foto! Adesso siamo nella fase “scegliamo le migliori e poi le pubblichiamo” ma è davvero troooooppo difficile!

La prima è quella in testa a questo post: non potevamo esimerci dal portare a casa i nostri omologhi Troll! Sono troppo carini e hanno trovato un posticino perfetto in camera nostra.

Sapete che per “accogliere” un Troll in casa c’è addirittura un rito? Ebbene si: la prima sera che un Troll entra in casa vostra, deve essere posizionato all’interno di un armadio, in modo che nel buio di quel nascondiglio non abbia paura del nuovo luogo. Durante la notte il Troll esce e ispeziona la casa prendendo coscienza e possesso della sua nuova abitazione. Finito il giro di ispezione torna tranquillo nel posto dove lo avevate messo in attesa che, il giorno dopo, lo tiriate fuori.

La nostra coppietta di Troll ha ispezionato la casa dalla valigia 🙂
Trudy e Trollo ci faranno compagnia nel corso di questo viaggio virtuale.
Perchè vogliamo mostrare tutto il possibile, vogliamo raccontare tutto cio’ che abbiamo scoperto, condividere le follie e le magie delle leggende che popolano questo paese.

Non credo che riusciremo a dare libero sfogo a tutto quello che dobbiamo dire in un solo post, quindi sarà un racconto a puntate! E questa è solo la prima! Per ora vi lascio un po’ di suspance. Seguiteci!

Pages:«12345»
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com