Browsing "Persone Speciali"

Il mio primo spray-post


LAfrase

Oggi pensavo ad un’immagine da usare per quei post che spuntano dal nulla, quelli che vorresti scrivere di getto ma che poi restano in un angolo della mente perché in quel momento ti manca l’immagine da inserire e “il manuale del perfetto blogger” dice che un post senza immagine è paragonabile alla Monna Lisa senza sorriso.

Beh, io non pretendo di essere una “perfetta blogger”, ma scrivere un post senza foto mi da un pelino fastidio (colpa forse di qualche amica grafica che mi assillerebbe fino all’esaurimento!).

Ma proprio non mi va nemmeno di lasciare questi embrioni di post a marcire finché non mi rendo conto che il loro tempo è passato.

Cercherò quindi un’immagine abbastanza neutra da poter fare da sfondo ai miei “spray-post” scritti come graffiti sui muri delle scuole, di getto e di cuore.

Questo pensiero mi ha riportato alla mente una delle mie frasi preferite, del mio film preferito, con il mio attore preferito che, ahimè, oggi lascia un vuoto incolmabile nella scena cinematografica, televisiva e teatrale.

A costo di sembrare banale e una voce in un coro oggi fin troppo unanime, il mio primo Spray-Post (con immagine però dedicata) lo voglio dedicare a lui, come attore, come essere umano, con le sue debolezze e la sua sensibilità innata che forse, nei suoi eccessi, ha causato parte del morbo che lo ha spinto ad abbandonarci e che oggi ci lascia un mondo sicuramente un po’ più triste e vuoto.

Nano Nano…

 

 

Parliamone Insieme

LVDC_post

Qualche tempo fa ho raccontato di quando ho incontrato Ilaria Maggi al MammacheBlog dello scorso anno.

A volte si parla di caso, di fatalità o più misticamente di sincronicità.. non so bene cosa sia stato ma lei era li e io ero li perché dovevamo incontrarci; e gli eventi, il tempo e le chiacchierate via chat e WhatsApp ci hanno lentamente avvicinate.

Oggi sono orgogliosamente socia de La Via dei Colori e orgogliosamente AMICA A DISTANZA di Ilaria (Ilaria.. lasciami vantare e gongolare un po’ 🙂 ).

E come socia e AMICA, voglio raccontarvi di un’iniziativa bellissima che è stata pensata e pubblicata sul nuovo Blog di La Via dei Colori: Parliamone Insieme.

L’obiettivo è quello di creare delle vignette che aiutino il dialogo genitori/figli su argomenti difficili ma importantissimi: La Via dei Colori chiede a tutti i genitori di inviare idee e commenti per produrre materiale da utilizzare (a livello ovviamente non professionale) con i propri figli per iniziare a dialogare di temi che a volte ci possono sembrare ostici.

La domanda fondamentale è: come fanno i bambini a sapere che possono chiedere aiuto e parlare con i genitori di un argomento che per i genitori stessi è tabù? 

Quindi vi invito a leggere il regolamento dell’iniziativa, a visitare il primo post e a lasciare fiumi di commenti e idee sull’argomento della settimana!

Troviamo insieme un modo per dimostrare ai nostri figli che con noi si può parlare di tutto e che, qualsiasi cosa accada “mamma e papà possono aiutarti: parla con loro”.

Io partecipo a Parliamone Insieme!!! 🙂

Persone speciali fanno cose speciali..

LVDC_post

Dicembre 2009: non ricordo bene la data in cui ho sentito per la prima volta parlare degli orrori di cui poi tutti siamo venuti a conoscienza.

All’epoca il mio Scricciolo aveva 5 anni e stava frequestando l’ultimo anno di asilo.
Nocciolina invece aveva appena 11 mesi e, mentre io ero in ufficio, veniva accudita amorevolmente da mia mamma.

Ho sentito la notizia la mattina, in macchina, mentre stavo andando al lavoro: una donna alla radio raccontava di un asilo di Pistoia, poi divenuto tristemente famoso, il “Cip e Ciop“, nel quale.. (faccio davvero fatica a scriverlo) dei bambini venivano sottoposti ad ogni genere di angheria e violenza da parte di due.. M(aestre)OSTRI.

Arrivata in ufficio ho iniziato a cercare informazioni, volevo sapere, ma non vedere.. e quando trovavo e leggevo, pensavo alle mie pupaz all’asilo/a casa e immaginavo a cosa avrei potuto fare a chi si fosse azzardato ad alzare un dito nei loro confronti..

Ho pensato che se fossi stata la mamma di una di quei bimbi mi sarei scagliata con una violenza inaudita su quelle M(aestre)OSTRI e avrei replicato con altrettanta violenza le cattiverie che quelle M(aestre)OSTRI avevano osato infliggere a dei BAMBINI..

Ma vi rendete conto? Come è possibile che esistano ESSERI a questo mondo che si accaniscono contro gli dei bambini indifesi, che ripongono negli adulti la loro fiducia e il loro affetto e si vedono ripagati con… arghhhh quello che provo è puro odio. E non riesco a trovare un briciolo di umanità i questo sentimento, che mi permetta, in qualche modo, di non sperare o aspicare tutte le cose peggiori a questi MOSTRI.

Poi sono “capitata” al  mammacheblog (ebbene si, sempre li.. 🙂 ).
Quel giorno, come già detto, ho conosciuto tantissime persone interessanti.

Tra queste una grandiosa Mamma Blogger con l’accento marcatamente toscano (adoro l’accento toscano.. ): Ilaria Maggi (@IlaeDintorni).

Sono bastate poche parole per capire che ero di fronte ad una persona davvero unica e speciale: Ilaria è “unadiquellemamme”, quelle nelle quali poche righe sopra cercavo di immedesimarmi.. Ma lei, a differenza della mia immaginazione, ha fatto ben più che spaccare la faccia ai mostri dell’asilo degli orrori.

Ilaria ha fondato l’associazione La via dei colori: ha fatto di questa tragedia la sua ragione di vita. L’associazione (cito letteralmente) “mira a fornire a chi lo richieda, informazioni riguardanti regolamenti, leggi, diritti e doveri delle strutture pubbliche e private quali ad esempio asili nido, materne e scuole in genere, ospedali, case di cura o altro”.

Vi rendete conto? Ilaria, la GRANDISSIMA ILARIA, ha dato vita ad un “punto di incontro” e di informazione per tutti coloro i quali, spaesati da una notizia che sconvolge la vita, non sanno a chi rivolgersi e da dove cominciare, estendendo il suo obiettivo a tutte le strutture pubbliche.

Cos’altro dire? Leggete leggete leggete.. e capirete con chi abbiamo a che fare! 🙂
Fate conoscere  La via dei colori, fate SPAM sulle bacheche, mettete il link all’associazione nei vostri Blog/profili Facebook/ siti e quant’altro perchè la conoscenza è POTERE e chi sa a chi rivolgersi in caso di bisogno è già sulla via della soluzione.

Forza Ilaria! 🙂

Un incontro .. di corsa!

twitter-pc

Quando l’ho vista per la prima volta al mammacheblog qualche mese fa, non avevo la minima idea del personaggio nel quale mi ero imbattuta!

Io ero e sono una “mamma blogger” alla prima esperienza e quello era il primo evento al quale avevo deciso di partecipare, spinta dalla mia sempre attivissima socia vulcanica Paola altrimenti detta “la balena pancia piena“.

Così, tra duecento e passa mamme, ma prima di tutto donne incredibili e piene di vita e idee, mi è capitato di incontratre lei: quattro parole scambiate nelle “pause” tra i vari interventi, due risate e, infine, l’immancabile “follow” su twitter (che proprio da quel giorno è diventata la mia droga primaria!).

Eccoci così a discutere e chiacchierare, a twittare del più e del meno, io leggo i suoi traguardi di corridore e lei, forse, le mie bagianate! 🙂
Ma un giorno, durante la mia permanenza in campeggio, vengo solleticata da un tweet con una foto alquanto “particolare” e mi lancio alla scoperta del suo blog.

Così scopro che “corri mamma corri” non è una scelta per descrivere la trafelata vita di una mamma-lavoratrice-blogger-fantasista, ma è un incitamento a se stessa con l’obiettivo di correre la mezza maratona! Quante cose si imparano leggendo: l’ho sempre detto!!! 🙂

Ma questa scoppiettante donna non è solo una “mamma che corre”, ma è una donna con una fantasia da far invidia ai fratelli Grimm, come dimostrano i piatti che prepara per far digerire alla figlia i sapori più odiati dai bambini!!! Con una passione per la pasta e le colazioni dei campioni e con ben 822 Follower su twitter!!!

Cos’altro dire? Un blog da seguire di corsa!!!! 🙂

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com