Forse non tutti sanno che…

bewater

Ho iniziato a scrivere questo post ieri, prima di scoprire che mi avevano rubato la macchina…

Mi spiaceva buttarlo/accantonarlo, anche perché quello che avevo scritto è comunque vero, quindi ecco il post, con una degna conclusione!

Una rubrica sulla settimana enigmistica si intitolava in questo modo e raccontava stranezze di ogni raccolte in giro per il mondo, in giro per la storia.

Nel mio piccolo ho raccolto un po’ di stranezze personali e da queste ho tratto un po’ di insegnamenti.

Ecco cosa ho imparato dalle bizzarrie di (soprattutto) questo ultimo anno:

1) un dolore alla gamba improvviso non è sempre sintomo di un movimento sbagliato (fatto chissà come e chissà quando) che ha portato ad uno strappo muscolare (ma da quando io ho i muscoli???)

2) massaggiare con vigore la zona dolorante può, si, sciogliere un accavallamento del nervo (ma dai: ho anche i nervi!!! si si di quelli mi sono accorta! 🙂 ) ma può anche far staccare un grumo e far partire un embolo (eh… vi dicevo che sono strana!!!)

3) se i colleghi guardandoti ti dicono “mamma mia che faccia orrenda” non sempre vogliono insultarti (a parte casi sporadici che lo direbbero anche se ti fossi fatta truccare e pettinare dai migliori nel campo) ma a volte segnalano una faccia un po’ TROPPO strana e “provata”

4) una trombo embolia polmonare e un abbassamento di pressione sono due cose molto diverse

5) lo zucchero non fa passare i sintomi di una trombo embolia polmonare (neanche se te lo inietti in vena… credo!)

6) se senti che qualcosa non va e non riesci a fare due passi senza rimanere senza fiato, forse sei un po’ più che stanca! (come dice il mio collega “Costi, il tuo giudizio è inaffidabile: dicevi di essere solo un po’ stanchina e stavi per lasciarci le penne in ufficio!”)

7) se non hai mai avuto attacchi di panico è altamente improbabile che ti vengano all’improvviso, senza i sintomi tipici dell’attacco di panico (sudorazione, tremore, iperventilazione, brividi…) e senza alcun motivo, anche se a diagnosticarlo è un medico (si ok… mancanza di fiato e battito cardiaco accelerati li avevo, ma senso di morte apparente no!!! 😀 )

8) se ti manca il fiato, non è il caso di fare quasi un chilometro a piedi (e questo vorrei ricordarlo a tutti i runner che dicono “devi spezzare il fiato” 😀 )

9) se ti chiedono troppe volte “come ti senti” è perché proprio proprio bene bene non stai… anche se tu ti senti un po’ drogata ed euforica grazie a quel bel miscuglio che ti hanno dato 🙂

10) se hai tante persone intorno in ospedale, non è perché finalmente hai trovato l’outfit giusto e vogliono carpirti il segreto!

11) quando in ospedale ti dicono “vogliamo tenerla in osservazione per un po’ ” non è il caso di chiedere “io devo partire per le vacanze: vi vanno bene un paio di giorni???”

12) se normalmente una trombo embolia polmonare lascia un “segno”, sicuramente su di me non lascerà traccia! E ovviamente solleverà una serie di quesiti medici del tipo “non è possibile, deve esserci il segno nella vena, è per forza un trombo… perché non si vede?!?!??!”

13) non è detto che un problema abbia sempre una causa definita (ehhhh questa non ve l’aspettavate!!!! ebbene si: è così! Una trombo embolia polmonare, ad esempio, può essere causata “molto probabilmente” da un motivo… ma forse no! 😀 – spiegazioni scientifiche di medici illuminati! )

Si, ok. Io sono abbastanza strana di mio.

Ma oltre a queste frivolezze ho imparato anche cose davvero importanti:

1) le vicende che ci accadono, le persone che ci circondano, le parole che vengono dette o subite vanno valutate con la giusta proporzione e il giusto peso

2) una giornata passata arrabbiata è una giornata felice persa (punto questo molto facile da comprendere, molto difficile da realizzare, ma per il momento, almeno, l’ho interiorizzato)

3) l’obiettivo a cui aspirare E’ LA FELICITA’ intesa non come assenza di problemi o dolori, ma come pace con se stessi e accettazione della vita che abbiamo e, se non ci piace, ricerca di ciò che ci può aiutare a cambiare le cose

4) se ti rubano la macchina il giorno del tuo primo anniversario dopo il Rebirthing post TEP, sicuramente è andata meglio dell’anno precedente!

“Be water my friend…”

🙂

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com