I bambini imparano ciò che vivono

bambiniImparano

Ieri sono stata a scuola di Scricciolo per incontrare le maestre e cercare di spiegare loro quanto sia difficile per una bimba di 9 anni affrontare tutto quello che lei sta vivendo.

Incredibile vero? Per fortuna tutte cose (quasi) rimediabili, certo, ma agli occhi di una bimba di 9 anni un sasso può sembrare una montagna!

Bando alle ciance! Non è per questo che scrivo!

Uscendo dalla classe, un po’ sollevata per la chiacchierata, un po’ depressa per l’argomento, mi sono imbattuta in un cartellone gigantesco, fatto dai bambini di una quinta di qualche anno fa: coloratissimo e bellissimo, riportava una citazione che non posso fare a meno di ricopiare qui sotto:

I bambini imparano quello che vivono

Se i bambini vivono con le critiche,
imparano a condannare.

Se i bambini vivono con l’ostilità,
imparano a combattere.

Se i bambini vivono con la paura,
imparano ad essere apprensivi.

Se i bambini vivono con la pietà,
imparano a commiserarsi.

Se i bambini vivono con il ridicolo,
imparano ad essere timidi.

Se i bambini vivono con la gelosia,
imparano cosa sia l’invidia.

Se i bambini vivono con la vergogna,
imparano a sentirsi colpevoli.

Se i bambini vivono con la tolleranza,
imparano ad essere pazienti.

Se i bambini vivono con l’incoraggiamento,
imparano ad essere sicuri di se.

Se i bambini vivono con la lode,
imparano ad apprezzare.

Se i bambini vivono con l’approvazione,
imparano a piacersi.

Se i bambini vivono con l’accettazione,
imparano a trovare amore nel mondo.

Se i bambini vivono con il riconoscimento,
imparano ad avere un obiettivo.

Se i bambini vivono con la partecipazione,
imparano ad essere generosi.

Se i bambini vivono con l’onestà e la lealtà,
imparano cosa sia verità e giustizia.

Se i bambini vivono con la sicurezza,
imparano ad avere fede in se stessi e in coloro che li circondano.

Se i bambini vivono con l’amichevolezza,
imparano che il mondo è un posto bello in cui vivere.

Se i bambini vivono con la serenità,
imparano ad avere tranquillità di spirito.

Con cosa vivono i vostri figli?”

Dorothy L. Nolte

Già.. Le mie figlie cosa vivono?

Voglio far vivere loro un mondo di bicchieri mezzi pieni, perché quelli mezzi vuoti non dissetano!

 

Insieme per Lucia Annibali #tiguardonelcuore

tiguardonelcuore

Girovagando su twitter, oggi, ho letto di questa iniziativa di Zelda Was a Writer.

Come dice Faletti “Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale..”

Ultimamente ho capito profondamente il senso di questa frase, la sento mia.. e credo che la protagonista di questa storia la senta altrettanto sua.

Lucia Annibali, il 16 Aprile scorso, è stata aggredita mentre tornava a casa: un acido le ha sfigurato il viso.

In questo articolo di Giusi Fasano per il Corriere della Sera, Lucia si mostra al mondo, mostra se stessa, fuori e dentro, il suo volto sfigurato ma anche la sua forza, la sua voglia di vivere, la sua voglia di andare avanti, nella nuova consapevolezza che da oggi, 18 Settembre 2013, giorno del suo 36° compleanno, sarà una nuova Lucia, una Lucia segnata da quel brutto, orribile gesto, ma anche una Lucia che non vuole smettere di amare, sperare e vivere.

Ecco perché mi unisco al coro diretto da Zelda, per augurare a Lucia buon compleanno, ma soprattutto una splendida vita, ricca di tutto ciò’ che l’ha convinta, fino ad ora e dopo tutto questo, che nel mondo esiste qualcosa di bello, di buono, qualcosa che vale la pena vivere.

Perché..

Come dice Faletti “Nella vita ci sono cose che ti cerchi e altre che ti vengono a cercare. Non le hai scelte e nemmeno le vorresti, ma arrivano e dopo non sei più uguale. A quel punto le soluzioni sono due: o scappi cercando di lasciartele alle spalle o ti fermi e le affronti. Qualsiasi soluzione tu scelga ti cambia, e tu hai solo la possibilità di scegliere se in bene o in male.

E io #tiguardonelcuore,  tanti #augurilucia !!!

Sep 16, 2013 - Piccole Storie    No Comments

Amore e ponfi..

ponfi

Da quando mi sono presa la pausa sabbatica in ospedale, il mio corpo ha deciso di ribellarsi.

Niente di trascendentale visto che la ribellione riguarda principalmente il rapporto con le “amiche” zanzare. Certo, se non abitassi in pianura padana, patria delle risaie e instancabile fucina d’insetti, la rivolta sarebbe meno fastidiosa!

Così le fastidiose punture, in men che non si dica, si trasformano in bubboni spaventosamente grandi, rossi e duri! Insomma: ieri sera sembrava mi fosse spuntato un gomito nel mezzo dell’avambraccio!

Anche le pupaz non si sono lasciate sfuggire la novità: Scricciolo ha deciso di farmi da infermiera e Nocciolina mi riempie di domande e mi scruta per vedere la crescita e decrescita di “questi strani cosi” (come dice lei!)

Ma ieri sera Nocciolina ha snocciolato (e scusate il gioco di parole) una delle sue perle..

Nocciolina: “Mammina, sono triste: perché succede tutto a te?”
Io: “amore, cosa succede? cos’è che capita alla mamma?”
Nocciolina: “eh mamma, guarda che ponfi brutti che hai.. sono triste!”
Io: “amore della mamma stai tranquilla, sono solo punture di zanzara, domani saranno passati (spero!)”
Nocciolina: “Va bene mammina, io non sono più triste allora. Ma domani tu copri quel coso perché è proprio brutto!”

Amore di figlia! <3

Ho premuto il pulsante del ritorno..

PushedBackButton

Quando tutto sembra che stia migliorando, quando credi di aver trovato un equilibrio, quando credi di aver trovato una via per tornare a quella quieta e felice normalità che ora ti manca tanto..
E’ proprio in quel momento che il DIO, il COSMO, il FATO, il KARMA, scegliete voi come chiamarlo, decide che sia il momento di dare una scossa, una NUOVA e PESANTISSIMA scossa..
Perché non sarebbe divertente se lo facesse in un momento di SFIGA COSMICA!!! (scusate la licenza poetica..)

Del resto, come diceva John Lennon “La vita è ciò che ti accade quando sei tutto intento a fare altri piani“..
ubi maior minor cessat .. e io sono indubbiamente MINOR rispetto a Lennon, quindi mi rassegno alla sua ineluttabile saggezza!

Ecco quindi che il mio Cosmo ha deciso di giocarmi un bello scherzetto spedendomi in ospedale appena prima delle tanto anelate vacanze!

Diagnosi: TEP o, per i non addetti ai lavori e per i fortunati che non ci hanno mai avuto a che fare finora, Trombo Embolia Polmonare.
Avete presente care amiche quella controindicazione che trovate nel bugiardino della pillola, quella indicata come caso rarissimo???
Ecco: esattamente quella! Read more »

May 30, 2013 - Eventi    No Comments

Mammacheblog 2013

mamm
Come potevo mancare?

Dopo la splendida esperienza dello scorso anno, sabato 25 maggio mi sono catapultata al Quanta Village per partecipare all’evento – nel vero senso della parola visto che ero di ritorno dal viaggio a Gran Canaria, altro capitolo che racconterò con dovizia di particolari nei prossimi giorni.

Ebbene, sembrerà impossibile, ma mi sono esaltata ancora più dello scorso anno!!!

Questa volta non solo ero molto più preparata (o meglio, diciamo solo meno neofita!) ma conoscevo un sacco di mamme blogger che ho avuto il piacere di incontrare nuovamente o per la prima volta.

L’avventura è iniziata in 3: cartoonweb, lasilviaa e la sottoscritta ovviamente.
Appena arrivate, tra un marocchino (bevanda ehhhh!) e una brioche ecco spuntare, di corsa, la Fiona May delle mamme: corrimammacorri . In splendida forma e con al seguito la santa bimba cucciolotta che ha corso alle 8 del mattino con quella invasata della sua mammina (!!! Te possino, quasi chiamo il telefono azzurro: ti tengo d’occhio Simona!!!)

Rifocillate ma ancora infreddolite ci rechiamo in sala e li inizia il rito delle mamme che, con la solita aria estasiata e incredula, si additano l’un l’altra urlando nic name e blog e baciandosi a profusione!

Io ho elargito wow“, “finalmente!” ed “eccoti qui come se fossero le uniche tre frasi in grado di uscire dalla mia bocca per almeno 1 ora!!!

Ma il bello doveva ancora arrivare: il Mom Talk!
Quest’anno nomi e personaggi eccellenti: beh, per non essere da meno del 2012 mica potevano chiamare il mio pizzaiolo!!!

Ecco quindi, prima a parlare, la mitica Carla Gozzi che, tra una battuta e un sorriso smagliante, ha dispensato regole e consigli per essere sempre perfetta come lei (peccato che a volte manchi proprio la materia prima ehhh!)

È stata quindi la volta della sempre raggiante e coinvolgente Mammafelice, la quale ha girato tutto il giorno con un adesivo sulla spalla con scritto “se mi abbracci sono felice” 😀 ,  della Spora munita di sarcasmo e verve invidiabili (e tacco 12 ovviamente) e di Elena Crestanello di PeriodoFertile.

Lo strepitoso Nicola Palmarini (autore di “Lavorare o collaborare?“), Francesca Camerota (MammaCult), Elisabetta Gerosa (ABCHobby) e Monica Taranto (MammaFit) ci hanno raccontato come rete e mondo reale possano non solo convivere, ma anche e soprattutto supportarsi a vicenda.

Ed ecco il momento delle rivelazioni: sul divano Roberta Franceschetti che si occupa di guidare gli adulti nel complesso mondo digitale dedicato ai bambini, Dianora Bardi (progetto Impara Digitale), insegnante decisamente all’avanguardia, e Barbara Alaimo (Coder Dojo) che ci ha confermato, per l’ennesima volta, quanto i bambini possano essere anni luce davanti ai propri genitori!

Dianora Bardi non l’ avevo mai sentita prima ma vi assicuro che una volta conosciuta non si può dimenticare.
Con il progetto Impara Digitale questa professoressa si è messa in gioco e ha rivoluzionato il modo di insegnare ai suoi ragazzi. Forse detto così sembra nulla, ma parliamo di una prof di latino che insegna a ragazzi del liceo con tablet e metodi di collaborazione. Insomma: andate a leggere chi è, perché presto ne riparleremo!

Finito? Si, il racconto, per ora, si.

Ma sappiate che quest’anno ero presente anche come sostenitrice di La Via dei Colori e a tal proposito avrei ancora qualcosa da dire.. nel prossimo post!
Un’anticipazione però la voglio dare: prima della bellissima Carla, io ho riabbracciato la splendida Ilaria Maggi, momento che aspettavo con ansia e gioia, e conosciuto di persona la scoppiettante Unamammasnob.
Insomma: una giornata meravigliosa.

Pages:«12345678...16»
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com