Spray-Post: il piacere di un lungo weekend

SprayPost

Ho sempre detto che non potrei mai fare la casalinga: le pulizie di casa più che un piacere/dovere per me sono un supplizio ma se fossi casalinga mi sentirei male a non attendere a questo compito.

Essere una lavoratrice a tempo pieno un po’ mi “aiuta a giustificare” le mie mancanze (ahimè) in questo senso. Il weekend a casa prediligo il tempo con le Pupaz che in settimana vedo poco e lascio come ultime priorità le incombenze casalinghe.

Ecco perché essere una lavoratrice a tempo pieno mi fa apprezzare enormemente quei luuuunghi weekend associati ad un ponte che mi danno la possibilità sia di passare un po’ di tempo con le mie Pupaz e di occuparmi un po’ di più di quelle attività che mi competono.

Tra queste il cambio armadi! Delizia e dolore di ogni donna!

Delizia per la riscoperta di vestiti ormai sopiti che di anno in anno tornano a farsi voler bene: io apro le scatole e inizio una sequenza infinita di “ahhhh, ohhhh, uhhhh…” mentre penso a quando potrò indossare gli abiti appena ritrovati.

Dolore associato alla stretta al cuore quando la casa sembra invasa da un esercito inumano di vestiti che assalgono ogni cosa e angolo senza dare tregua alle truppe alleate.

Ma quest’anno ho letto un libro: “il magico potere del riordino” di Marie Kondo.

Quest’anno il mio cambio armadi sarà più lungo, ma definitivo: il metodo #konmari parte da un “devastante decluttering” che ha come fine ultimo abolire il cambio armadi e ordinare la casa una volta per tutte.

Vi dirò: la prima fase (vestiti a modi EVEREST sul letto) è piuttosto traumatizzante, ma ora che il mio armadio è fedele al #konmaritunnel non vedo l’ora di ultimare quello delle Pupaz e di Papuzzo. E poi posterò le foto del prima-dopo, solo quando il delirio sarà ultimato 😉

Ah, ovviamente Marie Kondo non si ferma agli armadi, ma attacca tutta la casa: io per ora faccio un passetto per volta, però!!!

Got anything to say? Go ahead and leave a comment!

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com